By Arrigo Petacco

L'8 settembre 1943, quando dopo 1201 giorni di guerra il maresciallo Pietro Badoglio, capo del governo, annunciò l. a. firma dell'armistizio con gli Alleati, circa seicentomila soldati italiani si trovavano rinchiusi nei campi di prigionia che inglesi e americani avevano allestito in varie nazioni del mondo, dall'Egitto all'Algeria, dalla Palestina al Kenya, dal Sudafrica all'India, e persino alle Hawaii. "Ma tu con chi stai, con il duce o con il re?" fu il drawback di fronte al quale si trovarono i nostri soldati, colti di sorpresa dall'annuncio della resa senza condizioni accettata dall'Italia e dalla conseguente fuga di Vittorio Emanuele III a Brindisi: dopo avere combattuto in step with anni contro un nemico preciso e riconosciuto, bisognava scegliere, all'improvviso, se passare o no dall'altra parte della trincea. Di questa massa enorme di giovani - l'età media period di 23-24 anni - una cospicua minoranza scelse di non "tradire", ma gli storici, sia in line with l. a. scarsità delle fonti ufficiali sia in line with l. a. "delicatezza" politica dell'argomento, non se ne sono occupati che in maniera superficiale: ancora oggi, gran parte delle notizie utili a una ricostruzione ampia e articolata di quegli anni convulsi e contraddittori ci giungono da pagine autobiografiche o dai resoconti memorialistici dei protagonisti. Molti dei quali, avendo risposto di no all'appello di Badoglio a rientrare in patria, anche consistent with non subire odiose discriminazioni, che in realtà ci furono, preferirono il silenzio. Tra loro personaggi importanti come Alberto Burri, Vincenzo Buonassisi, Giuseppe Berto, Gaetano Tumiati, Nino Nutrizio - diventati poi celebri artisti, scrittori e giornalisti. Ciononostante, una certa "vulgata" storiografica ha continuato a ignorare l'esistenza dei soldati italiani imprigionati nei campi inglesi o americani: a lungo incerti se abbandonare o meno idealismi politici e cieche ubbidienze "all'idea", avevano rifiutato le lusinghe dei loro detentori - decisi a farne dei "cooperatori" - con il rischio di patire, talvolta, pesanti conseguenze fisiche e psicologiche. Lontani migliaia di chilometri dalla loro patria, andarono incontro, vuoi in keeping with fedeltà ideologica al fascismo (e poi alla Rsi), vuoi in line with orgoglio o, più semplicemente, according to coerente dignità militare, a un futuro denso di incognite e di rischi. Quelli che dissero no restituisce voce e memoria advert alcuni di quei protagonisti e riporta alla luce una tessera significativa, spesso rimasta in penombra, di quel mosaico di esperienze e avventure personali che ha caratterizzato l'"altra Resistenza".

Show description

Read or Download Quelli che dissero no (Le scie) (Italian Edition) PDF

Similar history in italian books

Download PDF by Stéphane Hessel: A conti fatti... o quasi (I grandi pasSaggi Bompiani)

“Torniamo al passato, faremo un progresso”: questa citazione da Verdi suona in perfetta sintonia con il ritorno a me stesso che l’esercizio di questo libro comporta. Ciò che dico, infatti, non ha altro significato se non in quanto frutto di una lunga vita, nel corso della quale ho conosciuto, incontrato, scoperto molte cose, e vissuto le esperienze più varie.

Download PDF by Christian Wolmar: Sangue ferro e oro: Come le ferrovie hanno cambiato il mondo

According to capire come le ferrovie abbiano cambiato il mondo, mettetevi nei panni di chi non ha mai visto una locomotiva, non è mai salito su un treno e non ha mai immaginato nulla di più veloce di un cavallo lanciato al galoppo. I vostri orizzonti risulterebbero in keeping with forza estremamente limitati: l'avvento delle ferrovie ha mutato tutto questo.

Walter Panciera's La Repubblica di Venezia nel Settecento (Italian Edition) PDF

In questo libro si ripercorre los angeles storia della Repubblica aristocratica di Venezia nel XVIII secolo e, sulla base della più classica storiografia sull’argomento e degli studi più recenti, si riesce a contrastare ogni visione stereotipata dell’ultimo secolo di vita di un antico stato, del suo territorio e di una società complessa, nei quali non mancarono contraddizioni, nuovi fermenti e antiche debolezze.

La verità negata: La mia battaglia in tribunale contro chi by Deborah Lipstadt,Giuliana Lupi PDF

L. a. verità negata ricostruisce il celebre processo che, all'inizio del 2000, vide contrapporsi nell'aula di un tribunale britannico lo storico David Irving e Deborah Lipstadt, studiosa dell'Olocausto e docente presso los angeles Emory college di Atlanta. Sulla base di turn out incontestabili, Lipstadt aveva definito Irving un «negazionista» e consistent with questo period stata chiamata a difendersi dall'accusa di diffamazione.

Additional info for Quelli che dissero no (Le scie) (Italian Edition)

Sample text

Download PDF sample

Quelli che dissero no (Le scie) (Italian Edition) by Arrigo Petacco


by Daniel
4.5

Rated 4.40 of 5 – based on 42 votes